A volte la quotidianità ti annoia? Le giornate sono tutte uguali? Stufo della routine?

A volte la quotidianità ti annoia? Le giornate sono tutte uguali? Stufo della routine?

Buone notizie; non sei il primo e non sarai l’ultimo!


Ma che cos’è la “routine”? La routine è una sequenza invariata di azioni svolte con un senso di monotonia.


E già lì mi domando come possono le giornate diventare sequenze invariate di azioni??? Diventi un semplice robot che meccanicamente svolge le attività per le quali è stato programmato.


Dall’altra parte, a volte, la routine è molto rassicurante; ricordo un amico che diceva: “sai, il fatto di alzarsi la mattina, trascorrere la giornata sul posto di lavoro, a fine giornata dedicare il proprio tempo a me stesso o alla famiglia e sapere che ogni fine mese arriva la pagnotta ti offre una bella sicurezza.”


A volte la routine è salutare; nella mia agenda ho fissato tre appuntamenti fissi alla settimana dedicati all’attività fisica. E dopo anni, non mi è mai successo di essermi sentita annoiata dopo la mia ora di ginnastica o corsa, anzi!


Nel ambito dello sport, gesti di routine assumono un ruolo di preparazione mentale. Rafael Nadal ad esempio beve un sorso d’acqua da una bottiglia, la posa a terra e beve un altro sorso da una seconda bottiglia prima di ogni partita Anche Valentino Rossi ha i suoi riti; prima della gara, si china accanto alla moto, e una volta in sella, si strofina le saponette con le mani. Questi gesti di routine diventano degli strumenti per raggiungere quella condizione “ideale”, vale a dire di concentrazione, di isolamento dal contesto e di soprattutto di attivazione che consente allo sportivo di approcciare il gioco da vincente.


Dunque la routine o l’abitudine non sempre è da connotare negativamente. Ma quando lo diventa?


Lo diventa quando mancano gli obiettivi oppure questi sono poco sfidanti!


Se manca l’obiettivo oppure questo è troppo facile da raggiungere, la motivazione nel fare scemerà fino a diventare noia.
Riprendiamo l’esempio dell’attività fisica; se andassi a correre o altro senza nessun obiettivo particolare (ad esempio perché dicono che correre faccia bene), non so quanto tempo manterrei l’impegno! Se invece, l’obiettivo dei miei allenamenti è quello di partecipare alla prossima maratona di New York, la motivazione rimarrà alta e difficilmente gli allenamenti mi annoieranno!


E tu, che obiettivi hai?


L’OBIETTIVO è fondamentale per mantenere la motivazione alta. La via per raggiungere l’obiettivo diventa fonte di piacere e le giornate si colorano di tanti piccoli momenti di successo.


Il COACHING è un metodo molto efficace e concreto per definire i tuoi obiettivi e vivere la quotidianità mirando al raggiungimento di questi!


news

 

Valérie Sorel Coaching

“Il Coaching è una delle abilità più accettabili per la crescita umana. È un modo diverso di vedere le persone, molto più ottimistico di quello a cui siamo abituati, che dà come risultato un diverso modo di trattarle. Richiede che sospendiamo le nostre convinzioni limitanti sulle persone, compresi noi stessi, che abbandoniamo le vecchie abitudini e ci liberiamo da modi di pensare superflui.”
— John Whitmore

Via Lavizzari 19 - 6850 Mendrisio
+41 076 381 44 91
valerie@vcoaching.ch
valeriesorelcoach


Richiedi informazioni

Per offrirti una migliore esperienza questo sito utilizza cookie tecnici ed a fini statistici e di marketing.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più e modificare le tue preferenze consulta la nostra cookie policy. Clicca qui per modificarla o Clicca qui per chiuderla.